Commovente: foto ritrae un momento speciale tra bimbo e cane guida.

La madre Shanna Niehaus ha vissuto insieme al figlio Kainoa un momento così commovente, da averle fatto decidere di condividerlo su Facebook : 

"Vedete questo momento? È un istante che non avevo mai vissuto. Ieri è stato il primo giorno in cui il mio bambino di cinque anni, autistico, ha incontrato il suo cane d'accompagnamento, Tornado. Siamo americani e viviamo in Giappone e ci siamo preparati per due anni a questo incontro. 

Questa immagine cattura la faccia di una madre che vede suo figlio, che non può toccare, lavare, vestire e coccolare liberamente, sdraiato - in maniera molto naturale - sul suo cane d'accompagnamento. È la faccia di una mamma che ha visto il proprio figlio non riuscire ad avere interazioni sociali al parco giochi cercando di fare amicizia. Nessun amico. Nessun tipo di contatto. Una madre che è stata seduta per mesi interi vicino a lui che di notte piangeva perché non aveva alcun altro contatto fuori dalla famiglia, a prescindere da quanto ci provasse e da quanto ci lavorasse in terapia. Non funziona così per lui. E adesso lei è seduta in silenzio e guarda il suo bambino, con l'aria che si è fermata nei polmoni, e non ha niente da dire.

È valsa la pena: ogni lotta per i servizi, ogni diagnosi, ogni centesimo speso, ogni documento compilato, ogni incontro a scuola, ogni passo avanti e ogni dubbio sul futuro. Grazie a questo - grazie a Tornado - non so esattamente come, ma so che le cose andranno bene. Come madre, ho vissuto infinite sfide per mio figlio, momenti dolorosi e ho versato tante lacrime. Ieri, comunque, ho pianto per motivi diversi. È una sensazione davvero indescrivibile".

I cani di accompagnamento per chi soffre di autismo sono addestrati appositamente per facilitare loro la vita. Poiché gli animali reagiscono in modo più diretto rispetto agli uomini, l'uso di cani spesso funziona meglio in questi casi. Un cane di accompagnamento aiuta questi pazienti, rassicurandoli in caso di un eccesso di stimoli, dando loro sicurezza o mettendo in guardia i genitori, nel caso il bambino abbia una crisi.

Un momento davvero emozionante per Shanna, che ha a lungo atteso questo sostegno a quattro zampe per il figlio.

 

Fonte:

Facebook

Commenti

Scelti per voi