4 riflessi corporei che non si dovrebbero trattenere.

Vi è mai capitato di dover andare in bagno in un momento poco opportuno? Sono molte le persone che sopprimono i propri riflessi fisici. Se accade piuttosto di rado, non rappresenta certamente un problema.  Tuttavia, se diventa un'abitudine, può avere un impatto negativo sulla salute. 

df

I seguenti 4 riflessi dovrebbero essere trattenuti per un lungo lasso di tempo solo in casi eccezionali: 

1. Defecare 

I movimenti intestinali sono essenziali per eliminare i rifiuti dal nostro corpo. Qualora l'evacuazione venga ritardata, al nostro apparato digerente viene impedito di processare il cibo propriamente. Ed ecco che si verificano stitichezza, flatulenza, mal di stomaco e, in alcuni casi, anche vomito. Le feci accumulate si induriscono e causano dolore e persino sanguinamento. Poiché la defecazione elimina anche le sostanze inquinanti, sopprimerle potrebbe farle rimanere nel corpo più a lungo del necessario e causare gravi danni: per esempio le emorroidi possono infiammarsi e ingrandirsi, causando spiacevoli fastidi.  

2.  Urinare 

dfg

Molte persone che hanno la vescica debole vorrebbero controllare il continuo bisogno di urinare. In realtà, si tratta di un atteggiamento da evitare: le cause possono essere dolore, nausea e crampi. Inoltre, trattenere l'urina può causare danni permanenti ai reni.

Dover andare troppo spesso in bagno, in effetti, non sempre indica un problema di salute: alcune persone hanno semplicemente una vescica molto piccola che può contenere solo 200 ml invece dei soliti 400-500 ml. Se comunque non vi sentite tranquilli, dovreste consultare un medico e, nel frattempo, tenere un "diario" in cui annotate quanto spesso andate in bagno e che quantità espellete.

3. Tossire 

Anche la tosse non dovrebbe essere presa sottogamba. In genere, se si tossisce, c'è sempre un motivo. Se si è raffreddati, si liberano, per esempio, i polmoni dal muco in eccesso. Se si sopprime la tosse si rischia di irritare le vie respiratorie. Ricordatevi comunque che se il fastidio va avanti per più di 6 settimane, è necessario consultare un medico. 

4. Starnutire

asd

Molte persone trovano scortese starnutire davanti agli altri, e quindi cercano di trattenersi ma non si tratta di una buona idea - considerando anche che a volte gli starnuti possono raggiungere una velocità di 160 km/h. Se si bloccano gli starnuti, il naso è bloccato e l'aria deve uscire dalle orecchie, rischiando di danneggiare la membrana del timpano. Si può anche accusare mal di testa, oltre a gravare su tutto il tratto respiratorio. Inoltre, si tratta di un processo che aiuta a liberare il corpo da batteri, virus o corpi estranei. Sempre meglio quindi starnutire magari usando l'incavo del braccio o un fazzoletto. 

Dobbiamo ricordarci che tutto quello di cui sentiamo uno stimolo ha un significato. Bisognerebbe farsi meno problemi e assecondare di più i nostri riflessi fisici.

Commenti

Scelti per voi