Olio di ricino: un toccasana per capelli, ciglia e sopracciglia.

Un tempo l'olio di ricino era un medicinale molto diffuso per combattere raffreddori e stitichezza. Generazioni e generazioni sono rimaste traumatizzate dal suo gusto terribile.  In realtà ci sono anche altri utilizzi per questo liquido meraviglioso che non deve necessariamente essere mandato giù.

Si tratta di un rimedio naturale fantastico per i problemi dei capelli, per esempio. Ecco alcuni modi per utilizzarlo:

Sopracciglia

Si tratta di uno dei migliori utilizzi. Per chi di noi in passato ha esagerato troppo con le pinzette, ecco il modo migliore di farle ricrescere, evitando tatuaggi o trucco.

Scegliete una confezione di olio di ricino senza esano e spremuto a freddo, si trova facilmente in erboristeria e online, qui per esempio. La sera, dopo aver lavato il viso, applicate una piccola quantità del liquido direttamente sulle sopracciglia, servendovi di un cotton fioc o di un dischetto. Ripetete l'operazione per qualche giorno e inizierete a notare la differenza. Le sopracciglia diventeranno più forti e assumeranno un colore più scuro.

Capelli

L'olio di ricino è un ottimo balsamo per i vostri capelli. È ricco di Omega 9 e acido linoleico, che prevengono le infezioni che possono inibire la crescita. Questo liquido penetra il capello in profondità, arrivando fino ai pori e ai follicoli. Ne serve una quantità ridotta, per evitare la caduta dei capelli e facilitarne la crescita. La chioma apparirà lucida e sana.

Ciglia

Lo stesso principio vale per le ciglia. Immergete le dita nell'olio e massaggiatele delicatamente. Non crederete alla differenza! Fate attenzione a non fare entrare il liquido in contatto con gli occhi!

E chi lo sapeva che l'olio di ricino servisse non solo a liberare l'intestino? Un rimedio naturale molto utile.

Commenti

Scelti per voi