Uomo scopre abusi in casa salvando una bimba: 20 anni dopo si incontrano.

La piccola Klynn Scales aveva appena nove anni quando ha vissuto un momento molto difficile. La madre era violenta e alcolizzata e la piccola era costretta a rubare nel vicino supermercato per poter sfamare se stessa e i fratelli. Aveva però incontrato un uomo sul suo cammino che avrebbe presto cambiato il corso degli eventi.

Youtube/Bambus

Si trattava di un poliziotto, l'unico di cui la bambina si fidasse. "Nei momenti difficili pensavo a lui e mi dicevo che ci avrebbe sempre protetti", racconta su un canale televisivo americano. "Ci sarebbe sempre stato per noi. E questo pensiero ha alleviato la mia infanzia".

Youtube/Bambus

Ogni mattina, Jeff Colvin, che all'epoca lavorava come agente di pattuglia vicino a Kansas City, nello Stato americano del Missouri, passava nei pressi dell'abitazione e trovava la bambina a salutarlo, ma non conosceva la situazione della famiglia. Un giorno però, nella sua ronda, non l'aveva vista e aveva sentito una strana morsa allo stomaco. Aveva quindi deciso di intervenire.

Youtube/Bambus

Aveva quindi trovato la bambina in casa. Klynn era malata e malnutrita. Non c'era nessuno che se ne prendesse cura. Jeff l'aveva quindi portata in ospedale. Cambiando per sempre la sua vita.

I due avevano perso i contatti, Klynn non conosceva nemmeno il nome del suo salvatore. Poco tempo dopo i fatti, la ragazza aveva lasciato il Missouri. Oggi, a venti anni di distanza, la donna vive a Houston, Texas. E fino a qualche tempo fa non aveva ancora avuto modo di esprimere la sua riconoscenza verso l'uomo.

Youtube/Bambus

Poi Jeff aveva ricevuto una mail da parte di una donna che da bambina aveva vissuto non lontano dalla stazione di polizia dove lavorava un tempo. A trovare l'uomo, era stata l'agente Jennifer Jones. Finalmente i due erano tornati in contatto e si erano dati appuntamento per un incontro di persona a Kansas City. "A volte, durante la nostra carriera, non siamo sicuri di aver aiutato qualcuno. Ed è così che mi sentivo, non ero sicuro di aver preso la decisione giusta in quel momento" ha spiegato il poliziotto. 

E invece Klynn è arrivata proprio per dire a Jeff quanto il suo intervento l'abbia aiutata. La donna non lo dimenticherà. E per assicurarsene indossa un braccialetto con una scritta molto speciale:

"Sergente Jeff Colvin – un vero eroe". Nel video riportato di seguito (in lingua inglese) potete avere altri dettagli di questa storia:

 
Questa riunione è stata così importante per Klynn, tanto che la donna ha adesso deciso di entrare in polizia. A lei il nostro in bocca al lupo per il nuovo inizio di carriera.

Commenti

Scelti per voi