7 danni alla salute causati dalla farina bianca.

La farina raffinata è contenuta in molti alimenti prodotti industrialmente e fatti in casa. Durante la lavorazione, le piante e lo strato esterno dei cereali vengono rimossi, si eliminano in questo modo molte vitamine, minerali, proteine e altri nutrienti. Ormai non è un mistero per nessuno che la farina bianca non sia esattamente sana, eppure, la si continua ad consumare spesso. In pochi, tuttavia, conoscono gli effetti che ha sulla nostra salute.

sfs

Ecco quali sono i 7 rischi che si corrono se si mangiano alimenti a base di farina bianca:

1. Sovrappeso 

La farina bianca non contiene fibre, che aiutano a sentire la sazietà. Al contrario: il livello di zucchero nel sangue si alza rapidamente e cala drasticamente dopo poco tempo. Questo può determinare la voglia di altro cibo e, di conseguenza, un consumo di alimenti superiore al nostro fabbisogno. Meglio preferire farine integrali!

2. Diabete di tipo 2 

Uno studio condotto in Finlandia (a questo link potete leggere i risultati principali) ha dimostrato che il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 diminuisce quando si consuma meno farina bianca e si preferisce quella di segale. Quando si consumano cibi a base di farina raffinata, il rapido aumento dei livelli di zucchero nel sangue causa il rilascio di un elevato quantitativo di insulina. L'amido viene convertito in zucchero nel tratto digestivo ed entra rapidamente nel sangue. Con il frequente consumo di farina bianca esiste quindi il rischio di insulino-resistenza, che rappresenta una delle cause dell'insorgenza del diabete di tipo 2. 

3. Equilibrio acido-basico alterato

7.4 (leggermente basico) è un pH sano per il corpo umano. È quindi importante tenere d'occhio l'equilibrio acido-base dal momento che spesso capita uno squilibrio verso l'acido. E se questa condizione persiste, può portare a problemi di salute e, in casi estremi, anche a malattie. Il sistema immunitario risulta indebolito e l'apporto di calcio alle ossa non è più garantito. Diventano frequenti disturbi come emicrania, reumatismi e osteoporosi. 

4. Allergie e intolleranze alimentari 

ada

La farina bianca è un alimento che contiene glutine, una proteina che può danneggiare la mucosa intestinale. Un intestino permeabile comporta il rischio di una reazione eccessiva del sistema immunitario che può manifestarsi in un'allergia o in un'intolleranza alimentare. Inoltre, aumenta il rischio di infezioni. 

5. Depressione

Uno studio americano ha dimostrato che mangiare carboidrati può portare alla depressione. Ciò è dovuto alle grandi fluttuazioni dei livelli di zucchero nel sangue a cui reagiscono gli ormoni nel corpo. Il risultato sono sbalzi d'umore e stanchezza.

6. Infiammazione

La farina bianca può causare un processo infiammatorio chiamato glicazione, correlato a malattie croniche come quelle cardiovascolari e l'artrite. A causa delle fluttuazioni di zucchero nel sangue, la conversione delle proteine ​​in energia è difficoltosa e concorre all'insorgenza di infiammazioni.

7. Problemi digestivi 

sef

Se siete spesso soggetti a costipazione, dovreste ridurre il consumo di farina bianca. Attraverso il processo di raffinazione si perde circa l'80% delle fibre, essenziali per una digestione corretta.  

A volte il consumo di farina bianca provoca anche flatulenza, diarrea, nausea e/o perdita di peso. Fattori che possono indicare un'intolleranza al glutine (celiachia). Il glutine è contenuto nella farina bianca, in quella di segale e d'orzo. Chi ne soffre dovrebbe assolutamente evitare tutti gli alimenti che lo contengono. Se la celiachia non viene diagnostica la riduzione della farina bianca & co. è spesso sufficiente per stare meglio.

Commenti

Scelti per voi