7 errori di pulizia che dovresti evitare.

Per alcuni non solo è piacevole, ma anche rilassante: stiamo parlando delle pulizie domestiche. Per altri, invece, si tratta di un vero e proprio incubo. A prescindere da quali siano i vostri sentimenti rispetto a questa attività a cui non si può sfuggire, ci sono 7 errori di cui probabilmente vi siete "macchiati" anche voi.

pint1

1. Non pulire gli strumenti con cui si effettuano le pulizie

Sebbene spesso si faccia di tutto per tirare a lucido mobili e pavimenti, si finisce per commettere l'errore di non prestare la stessa cura quando si tratta di spazzoloni, scope, palette. Mentre le spugne e i panni vengono di solito sciacquati direttamente, non si fa la stessa cosa con il resto.

Sarebbe quindi buona norma, di tanto in tanto, dare una pulita a tutti gli oggetti che utilizziamo nella pulizia, per eliminare la polvere accumulata.

shutterstock/JRJfin

2. Non chiudere il sedile del WC

Per mantenere pulita più a lungo la seduta del water si dovrebbe tirare lo sciacquone sempre a copriwater chiuso, in modo che i possibili schizzi d'acqua non distribuiscano i batteri sulla superficie.

3. Effettuare le pulizie nell'orario sbagliato

Affinché i vetri delle finestre siano privi di segni, è necessario prestare attenzione all'ora corretta in cui le si pulisce. Non solo all'ora di pranzo, quando il sole è più forte, ma già con una temperatura esterna di a 20 gradi, l'acqua sulla finestra può asciugare così rapidamente da lasciare delle strisce fastidiose alla vista.

Meglio, quindi, effettuare questa operazione al mattino presto o nel tardo pomeriggio.

shutterstock/VSamarkina

4. Non cambiare il bocchettone dell'aspirapolvere

Se fate fatica a liberarvi dai peli dei vostri animali domestici, ricordatevi che pulire e sostituire il bocchettone è essenziale perché i peli vengano aspirati e non distribuiti per tutta la casa. Vi raccomandiamo di usare l'accessorio per la tappezzeria, particolarmente indicato per eliminare il passaggio di gatti e cani da poltrone e divani.

Prima di procedere con l'aspirazione, vi consigliamo inoltre si passare la scopa oppure di raccogliere quelli visibili con un guanto.

shutterstock/Mikhail Abramov

5. Uso sbagliato dei detergenti

Molti di noi spruzzano il detergente direttamente sulla superficie da pulire, ad esempio lo specchio o il lavandino del bagno. Oltre al fatto che possono rimanere dei residui appiccicosi sulle superfici, si spreca anche prodotto.

È più economico e funzionale applicare il detergente sulla spugna o sul panno e quindi procedere con la pulizia.

shutterstock/Jakub Ustrzycki

6. Troppo detersivo

Non solo quindi sprechiamo i detergenti spruzzandoli direttamente sulle superfici. In generale, utilizziamo spesso più detersivo di quanto sia effettivamente necessario, a scapito del nostro portafoglio e dell'ambiente.

Spesso siamo troppo generosi nel dosaggio, inoltre, in molti casi, già la sola acqua calda sarebbe sufficiente a rimuovere le macchie.

shutterstock/1933bkk

7. Macchie da sfregamento

Se si rovescia accidentalmente qualcosa sul divano o sul tappeto e si ha uno straccio a portata di mano, l'istinto ci spinge  a passarlo immediatamente sulla zona. Ma, in questo modo, non si fa che peggiorare il danno. La tecnica migliore? Usare una spugna direttamente sulla macchia.

shutterstock/Andrey_Popov

A volte serve solo qualche piccolo accorgimento per ottenere risultati soddisfacenti. Prestate attenzione a questi 7 errori, avrete una casa brillante ed eviterete gli sprechi!

Commenti

Scelti per voi