10 alimenti importati dalla Cina da evitare assolutamente.

La Cina è il primo esportatore di cibo nel mondo: vengono utilizzate nuove tecniche per mettere sul mercato prodotti a prezzi competitivi. E, naturalmente, questo processo incide anche sulla nostra salute. Tra gli alimenti cinesi che troviamo al supermercato ce ne sono 10 che dovrebbero assolutamente essere evitati. Oggi vi diciamo quali sono:

Wikipedia

1. Succo di mela

 

Questo succo di frutta prodotto in Cina contiene un quantitativo preoccupante di arsenico, classificato come una delle 100 sostanze che causano i tumori appartenenti al gruppo 1, secondo l'Istituto Internazionale di Ricerca sul Cancro.

2. Pollo

 

L'influenza aviaria è scoppiata in Cina e, nonostante tutto, questo Paese è ancora uno dei maggiori esportatori di pollame in tutto il mondo. Acquistate sempre carni bianche che vengono da allevamenti locali. 

3. Aglio

 

Lo sapevate che la maggior parte dell'aglio presente nei supermercati proviene dalla Cina? Contiene un ingente quantitativo di pesticidi e germoglia durante il viaggio, diventando praticamente indigeribile. 

4. Riso

 

Gli scandali sul riso cinese scoppiano di frequente: l'ultimo riguardava il cadmio, un metallo pesante tossico che causerebbe cancro, malformazioni alle ossa e problemi ai reni. 

5. Sale

 

La Cina è il maggior produttore di sale al mondo. E secondo diversi studi si tratta di un prodotto che contiene il 90% di sostanze nocive alla salute. Prestate quindi sempre molta attenzione alla provenienza degli alimenti che acquistate!

6. Pepe

 

Il famoso pepe nero cinese a volte non è altro che un pericoloso mix di fango, farina e aroma artificiale...

7.  Tofu 

 

Il tofu si ricava dal caglio del latte di soia. Innanzitutto i campi di soia sono pieni di pesticidi; in secondo luogo la soia fermenta rapidamente, lasciando quindi tracce di escrementi e di solfati ferrosi.

8. Spinaci surgelati

 

Sono stati riscontrati alti livelli di pesticidi negli spinaci surgelati provenienti dalla Cina.

9. Tilapia

 

Si tratta di un pesce senza ossa che vive sulle coste della Cina e che viene esportato in tutto il mondo. Il problema? Gli allevamenti ittici cinesi non rispettano le norme igieniche vigenti nel nostro Paese e spesso questi animali vengono nutriti con escrementi. 

10. Zenzero

 

Per fare in modo che lo zenzero cresca velocemente, i contadini cinesi utilizzano grossi quantitativi di pesticidi. 

Naturalmente non sempre si possono spendere ingenti somme di denaro per comprare prodotti biologici, ma prendere l'abitudine di leggere con attenzione la provenienza di quello che mettiamo in tavola  può aiutare a proteggere la nostra salute!

Fonte:

Santeplusmag

Commenti

Scelti per voi