Miracolo: bimba senza speranze torna a vivere contro ogni aspettativa.

Abby Furco, che oggi ha 10 anni, non può ricordare un momento nella sua vita in cui non sia stata male; quando aveva 4 anni, infatti, le è stata diagnosticata la leucemia.

I medici si sono da subito detti poco ottimisti, le possibilità di sopravvivere per Abby non superavano il 20%. E, nei 6 anni successivi alla diagnosi, la piccola è stata sottoposta a trapianti di midollo osseo, chemio e radioterapia.

"Le abbiamo dato tutto il nostro amore, sapevamo di poterla perdere da un momento all'altro", racconta Patty - la madre. "Ci sono stati momenti in cui non sapevamo se ce l'avrebbe fatta. Ha avuto infezioni che l'hanno molto indebolita. E non non potevamo fare altro che guardarla lottare per la sua vita".

Youtube/Jarrett Juran

Poi però, nell'autunno del 2013, il peggio sembrava essere passato. Abby era tornata a scuola, aveva ripreso a giocare a calcio e a frequentare gli scout. Insomma aveva la stessa vita di qualsiasi bambino della sua età. 

Purtroppo, appena un anno dopo, il tumore era tornato, e in una forma ancora più aggressiva. "Non poteva neanche muoversi, aveva dolori lancinanti. Non riusciva a parlare", ricorda Patty.

Youtube/St. Baldrick's Foundation

È stato così predisposto un altro trapianto di midollo, ma il corpo della bambina lo aveva rifiutato. La situazione era precipitata, i reni non funzionano più. I genitori avevano ormai perso le speranze. Abby era sveglia solo un'ora al giorno. I medici avevano detto alla famiglia di prepararsi a dirle addio. I nonni erano sul primo aereo per poter salutare un'ultima volta la loro adorata nipote.

Youtube/St. Baldrick's Foundation

I genitori si erano ritrovati a dover organizzare il funerale di Abby. Avevano scelto la bara e la musica per la cerimonia... 

Abby era stata staccata dai macchinari per la dialisi. Era stata trasportata a casa e i medici avevano stimato che senza tale ausilio non le rimanevano più di 48 ore di vita. 

Ma, mentre erano tutti presi dalla tristezza del momento, è accaduto un miracolo. La bambina si è svegliata e ha pronunciato queste parole: "Ci sono ancora tante cose che devo vedere".

Youtube/St. Baldrick's Foundation

E nessuno poteva credere a quello che è successo subito dopo. Increduli, ma felicissimi, famiglia, amici e medici hanno guardato la piccola stare meglio, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. Abby riusciva persino a camminare. La scienza non riesce ancora a spiegare quanto successo. "Da allora ci sono stati alti e bassi, ma se continua così presto ci lascerà tutti indietro", scherza il suo oncologo Jacob Wessler. "Ha dimostrato a tutti di che pasta è fatta". 

Youtube/St. Baldrick's Foundation

Il cancro di Abby è in remissione. Il suo futuro è ancora incerto, ma la famiglia nutre grandi speranze.

"L'abbiamo vista quasi morire e poi tornare in vita. Adesso possiamo guardare avanti", ha dichiarato la madre.

Questa storia incredibile è stata ricostruita anche nel video di seguito (in lingua inglese).

Una forza incredibile! Dai Abby, siamo tutti con te!

Commenti

Scelti per voi